ICOAH
TIIKM

Facebook cambia fisicamente il cervello

Mark Zuckerberg

 

Secondo una recente ricerca di un team di ricercatori dell'University College di Londra sembra che Facebook possa modificare fisicamente il cervello delle persone. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Proceedings of the Royal Society Biological Sciences e dimostra come ci sia una correlazione tra il numero degli "amici" sul social network e la densità di materia grigia in quattro regioni del cervello: amigdala, solco temporale destro superiore, giro temporale medio di sinistra, corteccia entorinale destra. Più è alto il numero di amicizie, più si amplifica il potenziale di alcune aree neurali collegata con la parte delle emozioni. La ricerca, guidata da Geraint Rees, è stata condotta effettuando la scansione del cervello di 125 studenti universitari londinesi ed esaminando il numero dei loro amici su Facebook. Come ribadisce uno dei ricercatori, Kanai Ryota, "La questione interessante è se queste strutture cambiano nel tempo. Questo ci aiuterà a rispondere alla domanda se Internet sta cambiando il nostro cervello".

 


 
 
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun