Serge Baghdassarians e Boris Baltschun. Berlino, Galerie Mario Mazzoli

 

 

 Serge Baghdassarians e Boris Baltschun

 



Berlino
Galerie Mario Mazzoli


Serge Baghdassarians e Boris Baltschun
Temperament issues

7 maggio – 7 giugno 2013

 

Il duo tedesco Serge Baghdassarians e Boris Baltschun è noto per produrre installazioni con mezzi e tecniche molto vari. La loro metodologia di base consiste nel ricontestualizzare strumenti e oggetti professionali per poterli trasformare in opere vive. L’intento delle loro creazioni è una sorta di glorificazione dell’erroneo, di enfasi su fenomeni che normalmente sono considerati passeggeri o secondari, o talvolta una sorta di trasformazione di pratiche quotidiane e macchine ordinarie in attività artistiche. In entrambi i casi comunque emerge un più nobile ordine di intenti: una riflessione su cosa consideriamo banale o non degno di attenzione, e su come questo possa al contrario venire trasformato in una forma affascinante. Questo va al di là dell’idea dell’ objet trouvé, perché i due artisti non si limitano ad una presentazione alternativa dell’oggetto in sé, bensì si concentrano sulla loro funzione. L’aspetto piú importante é quale sia il potenziale interno, la capacità dell’oggetto al momento del suo utilizzo, piuttosto che nel suo stato ideale. Per questa ragione gli artisti realizzano installazioni time-based, per dare vita agli oggetti e per permettere il loro riutilizzo per uno scopo differente da quello per cui sono stati creati. Lo stile minimale ed essenziale delle loro installazioni rinforza l’idea che l’osservatore esperirà in realtà un elaborato adattamento che sottolinea l’aspetto funzionale, ovvero come l’opera realmente funziona.

 

Tag: Galerie Mario Mazzoli



 
 
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31