Lettori e letture in tempo di web

 

Tra le favole interattive non passa inosservata Gambalunga e il Pirata Senzanaso che racconta di pirati e principesse in 6 lingue. Per iPad e iPhone c’è invece Pinocchio. È anche possibile inventare la propria fiaba con YouFable - Crea la tua fiaba.

 

 

youfable280313

 

 

 

 

 

di SANDRA RENZI

 

La riflessione sul valore della lettura per l’infanzia torna in primo piano. A sollecitare il dibattito non è la scuola, come ci si aspetterebbe, bensì il mercato tecnologico che propone la lettura alternativa al libro tradizionale con  le app da scaricare sul pc, l’iPhone o l'iPad. Di nuovo c’è che il libro assume forme nuove e trasforma le pratiche di lettura, lasciando al lettore maggiori spazi di intervento sul testo, come già nel 1968 Roland Barthes aveva profetizzato. Di antico resta, e viene sottolineata tra le innovazioni in corso, l’ineludibilità della lettura quale luogo di incontro e di elaborazione dei significati profondi dell’esperienza umana. Di fatto accade che vengono proposti ai bambini testi narrativi di diverso genere in formato elettronico, con modalità multimediali e “aperte”che sollecitano l’interazione sullo schermo con tutto l’universo testuale.
I giovani lettori, oltre a leggere o ad ascoltare fiabe e racconti, possono infatti intervenire sui personaggi, gli ambienti e gli oggetti delle storie, per dare loro sviluppi nuovi ed inediti, che rispondono a personali intenzioni creative o a bisogni emotivi, affettivi ed estetici. L’approccio alla lettura diventa in tal modo ludico e sensoriale, ad integrazione della dimensione analogica del pensiero sollecitata dalla scrittura alfabetica.

In questa direzione si moltiplicano le iniziative delle case editrici, degli studi di design e anche delle università che si occupano di formazione, ai quali spetta il merito di costruire un marketing ad impronta culturale, che riporta l’attenzione degli educatori sull’importanza del “mondo incantato” delle fiabe e in genere della narrazione, per fare acquisire ai bambini le risorse simboliche ed emotive con cui affrontare i fantasmi e le paure di sempre e di oggi nella ricerca della propria identità. Fermo restante questo orizzonte di senso che la lettura trova nel tempo dell’infanzia, al momento occorre anche capire in che modo far convivere significativamente il libro stampato e il libro elettronico e come integrare i diversi modi di iscrizione dei testi: la scrittura a mano, la pubblicazione stampata e il testo elettronico. La ricerca di queste possibilità si configura come atteggiamento culturale responsabile, a fronte di entusiasmi imprudenti e unilaterali per le nuove forme di comunicazione testuale o di sterili lagnanze per la perdita del libro cartaceo.

 

 
 

 
 
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31